Volo in Ritardo

Il ritardo del volo è sicuramente una situazione che genera nel passeggero forte stress psico-fisico. In tali casi il Regolamento Ce 261/2004 tutela il viaggiatore prevedendo che in caso di ritardo aereo superiore alle 3 ore gli spetti un risarcimento pari a:

a) 250 EUR per tutte le tratte aeree inferiori o pari a 1 500 chilometri;
b) 400 EUR per tutte le tratte aeree intracomunitarie superiori a 1 500 chilometri
c) 600 EUR per le tratte aeree superiori ai 3500 chilometri

Inoltre, a prescindere dalla durata del ritardo, la compagnia è tenuta ad offrire ai passeggeri:

– informazioni sui diritti che spettano al passeggero
– pasti e bevande
– due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o posta elettronica

– sistemazione in albergo qualora si renda necessario il pernottamento
– trasporto tra l’aeroporto e l’albergo

E’ importante precisare che il risarcimento  è escluso quando la compagnia aerea dimostri che il ritardo del volo è dovuto a circostanze eccezionali che non si sarebbero comunque potute evitare anche se fossero state adottate tutte le misure del caso (si pensi a mal tempo, sciopero).

Si consiglia ai passeggeri che abbiano subito un ritardo aereo di conservare sempre gli scontrini delle spese effettuate durante l’attesa al fine di ottenerne il rimborso.

AVVIA LA TUA PRATICA E OTTIENI IL TUO RIMBORSO GRATUITAMENTE!

Avvia una Chat
💬 Ciao! Hai bisogno di aiuto?
Powered by